I numeri del coworking in Italia

Quanti sono i coworking in Italia? Guarda la nostra mappa interattiva e le elaborazioni sulla più completa lista di coworking e spazi di lavoro condivisi in Italia.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

 

Quanti sono gli spazi di coworking in Italia?

Circa 10 anni apparvero anche in Italia i primi spazi di lavoro condivisi. I luoghi organizzati per accogliere singoli professionisti e piccole realtà imprenditoriali che lavorano indipendentemente erano nati negli Stati uniti solo 5 anni prima. 

Se all’inizio del 2010 se ne contavano poche decine in tutta Italia, quasi tutte concentrate nelle grandi città del centro-nord, oggi i coworking sono cresciuti velocemente in tutto il Paese. 

Alla data di questo articolo Italian Coworking, la lista più completa di spazi di lavoro condivisi, ne conta sulla propria piattaforma oltre 660, grossomodo 1 coworking ogni 90.000 abitanti. Gli spazi di sono ormai diffusi dai grandi ai piccolissimi centri e sono diventati un modello organizzativo del lavoro di successo, almeno numericamente.

È difficile tenere il passo sui numeri dei coworking in Italia per una serie di ragioni. Le statistiche sul fenomeno erano inesistenti o inaffidabili. Così abbiamo deciso di fare da noi (leggi qui se vuoi sapere come abbiamo iniziato). A fine 2017, con un estesa ricerca web e sui social networks eravamo riusciti a scovarne poco più di 500. Era stata una sorpresa. All’ultima ricognizione del 30 novembre 2018, realizzata in collaborazione con il Forum PA per il rapporto ICityRate2018, ne abbiamo rintracciati poco più di 650 coworking in Italia. Nel frattempo abbiamo “pulito” la nostra lista dei coworking che in questi due anni hanno chiuso (circa 50) e a Gennaio 2019 abbiamo superato quota 660.

Con una dovuta approssimazione si può dire che il trend di crescita degli spazi di lavoro condivisi in Italia è e continua ad essere in forte espansione. Se guardi poi il rapporto con la popolazione residente comprenderai che potenzialmente ci sono ancora grandi margini di crescita. 

Prima di guardare a come sono distribuiti, vale la pena specificare che un’altra ragione per cui è difficile fornire i numeri dei coworking in Italia è che l’universo coworkingè molto vario. Ne abbiamo parlato ampiamente nel report sul rendimento dei coworking nel 2018, ti suggerisco di guardarlo. 

La via italiana al coworking è caratterizzata di realtà piccolissime e di grandi players, di iniziative associative e di esperienze collaterali (apro un coworking all’interno dello spazio della mia società/studio), ecc.. Insomma diversi modelli che differiscono anche molto in termini di organizzazione, investimenti, vocazione, motivazioni e finalità.

 


I numeri del coworking in italia 

La mappa sotto mostra la diffusione dei coworking in italia al gennaio 2019. La mappa è interattiva e puoi navigare tra aree geografiche, regioni, province e comuni o cercare un comune e scoprire i dati che più ti interessano.

Gli spazi di coworking sono ormai presenti in tutte le regioni (ma non ancora in tutte le province), e sono diffusamente distribuiti dal nord a sud alle isole. 

 

 

I numeri del coworking al Nord

Il 60% dei coworking opera nel Nord Italia con una prevalenza nel Nord-ovest (227). La Lombardia in particolare è senza dubbio la regione dove sono più presenti, non solo perché qui sono concentrati più di ¼ dei coworking italiani, ma anche perché qui si registra il tasso più alto di spazi per abitante (1 coworking per ogni 57mila abitanti).  

Fatta eccezione per i capoluoghi di regione, Liguria e soprattutto Piemonte ospitano un numero nettamente inferiore di coworking sia in termini assoluti, sia di densità.

Nel nord-est sono il Veneto e l’Emilia Romagna le regioni dove sono presenti più spazi (171) con una elevata densità per abitanti di poco più bassa della Lombardia. Nelle regioni del centro ritroviamo una situazione analoga, con l’eccezione del Lazio, i cui coworking sono concentrati quasi esclusivamente a Roma.

Cresce anche il coworking al Sud

La sorpresa viene dal Sud e dalle Isole, dove negli ultimi anni sono nati numerosissimi spazi (134) che in parte hanno colmato il forte gap esistente. Puglia e Sicilia sono le regioni in cui questo trend è più visibile (anche grazie ad alcune scelte di politiche regionali), mentre il coworking si afferma con più lentezza in regioni come la Campania, tra quelle più popolose, e la Calabria.

Tuttavia il divario con le altre regioni si colma velocemente e le esperienze di condivisione al Sud e nelle Isole fanno ormai parte del quotidiano lavorativo di molti freelance e imprese.

Le città con più coworking

Non sorprende invece che con circa 90 coworking attivi mappati, Milano è il comune con più coworking in Italia, sia per numero (13%), sia densità in rapporto alla popolazione (1 spazio ogni 14mila ab.). Non a caso, Coworking a Milano è sempre la parola chiave più ricercata su internet a proposito di spazi condivisi. 

Pur crescendo di molto negli ultimi anni, Roma è nettamente al secondo posto con poco più di 50 coworking rintracciati e 1 spazio ogni 50mila abitanti. 

Al terzo è Bologna con 17 esperienze (1 spazio ogni 20mila abitanti circa). Seguono Torino (15), Firenze (15), e Verona (13). 

La città al Sud con più coworking attivi è Palermo (13) mentre a Napoli sono stati rilevati solo 10 coworking e una delle densità più basse in Italia – insieme a quella di Genova: 1 spazio ogni circa 100mila abitanti.

I coworking dei piccoli centri

Come già rilevato nella prima ricognizione del 2018 i coworking italiani, non sono più una realtà limitata alle grandi città. Guardando al numero complessivo, più di 1 spazio su 4 ha sede in un agglomerato al di sotto dei 50mila abitanti e la metà di questi opera in comuni al di sotto dei 20mila.

Negli ultimi anni sono nate, infatti, molte esperienze di coworking in contesti a poca densità abitativa o in centri a ridosso delle aree metropolitane. In molti casi si tratta di “coworking coraggiosi” perché per sopravvivere in contesti periferici e poco dinamici devono stimolare la domanda, magari adattando (a volte troppo?) il modello del coworking alla realtà locale. Nei piccolissimi centri si trovano infatti interessantissimi esperimenti come alcuni coworking rurali, coworking sociali, spazi a gestione mista pubblico-privata, coworking in laboratori e studi professionali.

I coworking in comuni al di sotto dei 5000 abitanti

E’ Kioosco, il coworking nel comune nel comune più piccolo: Pieve di Bono-Prezzo (TN) con poco più di 1.500 abitanti. 

Sono invece una ventina i coworking che hanno sede in paesi al di sotto dei 5.000 abitanti, tra questi, per citarne alcuni Lotto Cinquea Malgrate (LC), Bam Laba Carrù (CN), Warehouse Factorya San Costanzo (PU).

 

Aree a grosso potenziale di espansione

Comuni n. Coworking % Coworking Popolazione residente % Popolazione residente Tasso Coworking per Popolazione
<20k 105 15.8 28.242.962 47.5 268.980,6
>20k<50k  91 13.7 11.128.088 18.7 122.286,7
>50k<100k 102 15.3 6.393.074 10.8 62.677,2
>100<500k 183 27.5 6,731,014 11.3 36.781,5
>500 184 27.7 6.937.409 11.7 37.703,3
ITALIA 665 100.00 59.432.547 100 89.372,3

 

A guardare un indicatore rozzo come quello della densità per popolazione si capisce che ci sono ancora molti margini di crescita per la nascita di nuovi coworking, sia nelle grandi città (oltre 100mila ab.) che in quelle piccole. 

In media nei centri urbani più grandi (oltre 100mila ab.) è attualmente presente 1 coworking ogni 37mila abitanti, mentre nei comuni medi (50-100mila ab.) la densità decresce notevolmente (e ovviamente) fino ad arrivare a 1 coworking per oltre 120mila abitanti nei comuni al di sotto dei 20mila.

Se guardi il grafico sotto la mappa puoi divertirti a scovare le città/province/regioni con una minore densità di coworking per abitante (i blocchi più scuri).

Attenzione però a non inferire altro, se stai valutando se aprire o meno uno spazio tuo, questo potrebbe non bastare. Guarda l’Italian Coworking Survey 2018 per farti una idea più precisa dei fattori che influenzano la riuscita di un coworking. Se sei invece uno studioso o sei solo interessato a come si stanno sviluppando gli spazi di lavoro condivisi in Italia, forse potrebbe essere utile anche guardare ad indicatori come la densità di imprese o delle partite iva sul territorio o altri indici della vivacità economica o sociale. 

 

 

Tra qualche tempo proveremo ad incrociare anche questi dati o forse puoi darci una mano tu e segnalarci coworking che non hai trovato nella nostra lista o che non sono più operativi, banche dati o sporcarti le mani con i dati direttamente tu. Se non hai tempo o le competenze per farlo puoi sostenere il nostro lavoro con un piccolo contributo

  • Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Leggi anche

Coworktalenti

CoworkTalenti: la boutique dei professionisti

La scorsa settimana abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Alessandro di Cowork Talenti per conoscere meglio l’esperienza del suo coworking a Roma. E’ un ottimo esempio di coworking e di community per professionisti che offre, senza enfatizzare, tanto di più di uno spazio. Per questo abbiamo deciso di raccontarvela.

Leggi Tutto »
imprenditoria femminile coworking solo donne articolo Cover italiancoworking

Imprenditoria femminile: sono i coworking per sole donne il nuovo baluardo

Abbiamo assistito negli ultimi anni ad un’esplosione di coworking space… al femminile! Ebbene sì, sono soprattutto le donne ad apprezzare la flessibilità offerta dagli spazi di coworking, in quanto soluzione smart in grado di conciliare le proprie esigenze lavorative con la vita privata. Certamente la work life balance non serve solo alle donne, ma allora perché sono sempre più le quote rosa a riempire gli spazi?
In quest’articolo cercheremo di indagare sul perché di questa tendenza, per capire quali siano i triggers che si celano dietro le scelte di queste donne, e soprattutto cercheremo di dare una risposta alla domanda posta nel titolo: è veramente all’interno di uno spazio di sole donne che si può sviluppare l’imprenditoria femminile?

Leggi Tutto »
spazio di coworking openspace quanto rende

Quanto sono redditizi gli spazi di coworking nel mondo?

I risultati della Global Coworking Survey del 2019 (GCSurvey) disegnano il trend della performance del coworking su scala globale. Ad ottobre saranno disponibili anche i dati della italian coworking survey 2019,  sarà allora interessante comparare come gli spazi nostrani si inseriscono in questi trend. Per il momento ecco come rendono nel mondo gli spazi di coworking e altri numeri e statistiche da conoscere assolutamente.

Leggi Tutto »

CoworkTalenti: la boutique dei professionisti

La scorsa settimana abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Alessandro di Cowork Talenti per conoscere meglio l’esperienza del suo coworking a Roma. E’ un ottimo esempio di coworking e di community per professionisti che offre, senza enfatizzare, tanto di più di uno spazio. Per questo abbiamo deciso di raccontarvela.

Leggi Tutto »

Imprenditoria femminile: sono i coworking per sole donne il nuovo baluardo

Abbiamo assistito negli ultimi anni ad un’esplosione di coworking space… al femminile! Ebbene sì, sono soprattutto le donne ad apprezzare la flessibilità offerta dagli spazi di coworking, in quanto soluzione smart in grado di conciliare le proprie esigenze lavorative con la vita privata. Certamente la work life balance non serve solo alle donne, ma allora perché sono sempre più le quote rosa a riempire gli spazi?
In quest’articolo cercheremo di indagare sul perché di questa tendenza, per capire quali siano i triggers che si celano dietro le scelte di queste donne, e soprattutto cercheremo di dare una risposta alla domanda posta nel titolo: è veramente all’interno di uno spazio di sole donne che si può sviluppare l’imprenditoria femminile?

Leggi Tutto »

Quanto sono redditizi gli spazi di coworking nel mondo?

I risultati della Global Coworking Survey del 2019 (GCSurvey) disegnano il trend della performance del coworking su scala globale. Ad ottobre saranno disponibili anche i dati della italian coworking survey 2019,  sarà allora interessante comparare come gli spazi nostrani si inseriscono in questi trend. Per il momento ecco come rendono nel mondo gli spazi di coworking e altri numeri e statistiche da conoscere assolutamente.

Leggi Tutto »
mood_bad
  • Nessun commento ancora.
  • chat
    Aggiungi un commento

    racconta la tua esperienza con il coworking

    rispondi al questionario per utenti o per gestori