I 7 coworking più strani al mondo

Cosa rende un coworking speciale? Non è solo una questione di spazi di lavoro in sé, ma dell’aria che tira all’interno dello spazio. Anche se ogni coworking space è particolare a modo suo, e in grado di catalizzare una specifica community di coworkers al suo interno, è innegabile che esistano alcuni spazi sparsi nel mondo davvero strani e inusuali.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Cosa sono i coworking più strani al mondo?

Probabilmente non sei sorpreso di trovare una lista dei coworking più strani al mondo sul nostro Magazine. Se già conosci il coworking, sai che sono luoghi di lavoro spesso inusuali e talvolta persino bizzarri. Ciò che ti sorprenderà invece è sapere che uffici come quelli sotto esistono davvero e che per realizzarli c’è di solito un gran dispendio di risorse e di progettazione. Come per ogni idea folle, dietro è sottesa una ricerca, una domanda che deve farti riflettere e che ti convincerà sulla bellezza di questi come di tanti altri progetti che sono sotto l’ombrello del coworking: 

Che cos’è uno spazio di lavoro davvero?    

Se partiamo da una risposta come questa: sono luoghi dedicati alla produttività professionale, allora la produttività negli ambienti di lavoro è garantita anche da fattori che vanno oltre gli attrezzi di base come scrivania e wifi in ufficio e in coworking. 

Il lavoro come atto creativo si nutre di esperienze sensoriali che ciascun coworker vive in maniera del tutto personale. Gli spazi che offrono apertamente queste esperienze non sono allora spazi ricreativi, sono spazi di lavoro che fanno la differenza, e così ci piace farteli conoscere.

 

 

La lista dei coworking più strani al mondo

Allora siamo pronti per la lista dei coworking più strani. Per selezionare i più particolari abbiamo guardato a 2 parametri: 

1) spazi bizzarri in ottica strutturale e 

2) spazi inusuali che spingono sullo state of mind . 

Il risultato? Una lista dei coworking space più strani al mondo! 

Ready? GO!

 

 

 

1 Village Underground (Lisbona) – Sito web

Soluzioni d'uffici alternative

Creativi a rapporto! Se cercate uno spazio estremamente out of the box, siete nel posto giusto: benvenuti a “dreamland of creativity art and culture”. Più che una Vision aziendale, la loro somiglia al manifesto di qualche corrente artistica d’avanguardia. Parliamo di un coworking space davvero particolare, sia a livello strutturale che di atmosfera.

Già tutta la struttura è lontana anni luce dagli uffici tradizionali; il VUL è stato ricavato da due autobus vintage e quattordici container. Un bel mix di cose assolutamente inusuali che, tuttavia, è riuscito ad attirare l’attenzione di tutto il mondo; al suo interno, infatti, il Village Underground dispone di spazi dedicati al coworking e ad eventi multiculturali, soprattutto di natura artistica, quali mostre fotografiche, installazioni, eventi musicali e molto altro.

Se vi state chiedendo dove sia possibile effettivamente lavorare seduti al desk, la risposta è: negli autobus a due piani, naturalmente! Ebbene sì, per tutti i creativi e i nomadi digitali alla ricerca di un coworking fuori da ogni schema, il Village Underground è sicuramente lo spazio ideale. 

 

2 Belize (Stato di Belize, America Centrale) – Sito web

Uffici in vacanza palafitta tropici

Il primo coworking al mondo costruito su una palafitta, e vi sembrerà di essere sempre in vacanza. Situato a poche miglia di distanza dalla costa di Belize, lavorare in questo spazio sarà più rilassante che mai. Abbiamo già accennato a questo fantastico spazio di coworking a proposito del Bleisure; infatti, Belize è lo spazio ideale per chi vuole unire sia l’utile che il dilettevole.

Completo di open space con tanto di postazioni lavoro e sala riunione, Belize non vi farà sentire la mancanza degli uffici di città. Al suo interno, questo particolare coworking space ospita anche un centro benessere e parcheggio privato.

 

3 The Hub Chiang Mai (Thailandia) – Sito web

Soluzioni uffici ecosostenibili

Siete rispettosi dell’ambiente? Credete nella sostenibilità e siete stufi di vedere pubblicità in cui le tartarughe marine sono imbrigliate nella plastica? Allora The Hub Chiang Mai è il coworking space che stavate sognando: ecosostenibile per natura. Sì, perché questo coworking thailandese è l’esempio concreto che dal riciclo escono fuori cose belle, anzi bellissime; costruito con ben 17 container, e fornendo illuminazione solo tramite LED, The Hub Chiang Mai è un coworking space davvero molto virtuoso nel settore dell’ecosostenibilità. 

Non pecca nemmeno dal un punto di vista di organizzazione degli spazi di lavoro, in quanto è munito di postazioni, sale riunioni e di tutta la strumentazione necessaria da ufficio. E per offrire momenti di relax ai propri coworkers, si può godere di ampi spazi all’aperto, e caffetteria, nonché di comode amache spalmate un po’ in giro per riposare in tutta tranquillità.

 

4 Brooklyn Boulders (Somerville, Massachusetts) – Sito web

Pareti d'arrampicata in ufficio

Ecco un altro coworking space estremamente settoriale. La community formatasi all’interno è costituita per la maggior parte da scalatori. Sì, avete capito bene; si tratta di un ambiente che accoglie un target specifico, che da un punto di vista strutturale si estende su una superficie di circa 12 mila metri. Per quanto l’idea possa suonare strana, il progetto ha riscosso parecchio successo, e la compagnia è arrivata ad aprire ben cinque sedi nel giro di dieci anni. 

Per questo spazio, ci sentiamo di chiamare a rapporto tutti i coworkers che non vogliono rinunciare all’attività fisica; ecco che abbiamo trovato per voi lo spazio ideale dove far combaciare il lavoro e lo sport! A disposizione dei lavoratori, il Brooklyn Boulders, infatti, mette anche diversi macchinari da palestra, oltre che sessioni di arrampicamento (con pacchetti diversificati).

Se capitate nel Massachusetts e cercate uno spazio di coworking, sappiate che potreste discutere il vostro nuovo progetto di lavoro durante una seduta di cardio! 

 

5 Naplab (Bangkok) – Sito web

aree riposo e pisolino in coworking

Cosa c’è di meglio che schiacciare un pisolino tra un lavoro e l’altro? Dicesi anche sonnellino di bellezza, la sostanza non cambia; tutti noi abbiamo bisogno di rifocillarci durante la giornata lavorativa, e questo coworking thailandese l’ha capito perfettamente. Al suo interno, infatti, oltre gli ambienti classici di lavoro, è dotato di uno spazio dove.. dormire! Parliamo di 15 “nap caves”, ovvero 15 singoli spazi dedicati al riposino.

È esattamente questo il fil rouge che accompagna il progetto Naplab: durante una giornata tipo, il riposo è importante tanto quanto le ore dedicate al lavoro. E secondo tale logica, non ci sarebbe assolutamente nulla di male nel voler integrare le due cose all’interno dello stesso spazio. 

 

6 Hooters (Tokyo) – Sito web

cameriere ristorante ufficio coworking

Vi trovate a Tokyo, e avete un’improvvisa voglia di mangiare alette di pollo, ma dovete anche lavorare, perciò vi serve un coworking; chi vi ha detto che dovete scegliere? C’è uno posto nella capitale giapponese dove potete avere entrambe le cose: Hooters! Ma il cibo unto e fritto non è la sola particolarità di questo spazio; infatti, i piatti al tavolo (o al desk, è proprio il caso di dirlo) ci sono belle cameriere in abiti un po’ succinti. 

Vi sembrerà uno spazio stravagante, come non darvi torto. In realtà si tratta di un mix tra un ristorante e uno spazio di coworking, aperto dalle 13 alle 19 con circa 20 postazioni. I posti (di lavoro e per pranzare/ cenare) si prenotano tramite un’app specifica: Spacee, senza nessun costo di iscrizione. Uno spazio che ingloba il piacere di stare in tavola a quella che sarebbe, altrimenti, una giornata lavorativa per alcuni un po’ troppo normie. Certo, il mood è molto particolare, e sarete tentati a restare anche oltre il lavoro per un drink perché le bevande sono scontate; se siete studenti, sono completamente gratuite!

Hooters o si ama o si odia, ma indipendentemente da questo, è sicuramente uno spazio che sta facendo discutere, soprattutto perché visto come competitor delle sedi orientali proprio di We work.

 

7 Tahoelab (California) – Sito web

scrivania postazione sedia montagna sci

Vi ricordate il coworking per scalatori? Bene, adesso è il turno della community di sciatori! Dobbiamo volare negli Stati Uniti, presso il lago Tahoe, al confine fra la California e il Nevada per poter sostare in un coworking molto speciale. Immaginate di essere seduti comodamente al vostro desk, fuori nevica e magari per riscaldarvi vi state gustando una bella cioccolata calda. Volete fare una pausa, così chiudete il vostro laptop e vi affacciate dalla finestra. Ed eccoli, gli altri coworkers che vi invitano per una sfida sullo snowboard. 

Anche se lo scenario è da chalet in montagna durante le vacanze di natale, siamo in un coworking in grado di offrire svaghi che vanno ben oltre la partita di biliardino post pranzo. L’ambiente in cui sorge lo spazio si presta molto, ammettiamolo, ma siamo comunque di fronte uno spazio che tiene alta la bandiera del “memorable experience”. 

Non sappiamo dirvi quale sia lo spazio di coworking più anticonformista finora citato; questo lo lasciamo decidere a voi! Sicuramente, si tratta di un ambienti molto particolari, dove nessuno vi guarderà male se sarete sorpresi a sonnecchiare. E se proprio qualche inflessibile vi facesse storie, potreste sempre dire che si tratta di un nuovo progetto artistico!

 

Ma adesso tocca a voi! Conoscete altri spazi di coworking non convenzionali? Scrivetecelo nei commenti!

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Leggi anche

luci canali venezia sera

I prezzi dei coworking in Veneto

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato la guida al coworking in Veneto che offre un quadro esaustivo dell’offerta di spazi di lavoro nella regione. In questo articolo facciamo un approfondimento sui prezzi dei coworking e degli altri spazi condivisi veneti.
Cercheremo di analizzare quali sono i prezzi medi degli spazi di coworking veneti tenendo conto della tipologia, della posizione geografica e della loro dimensione. Ready? Go!

Leggi Tutto »

Meet Bottega Terzo Settore

Abbiamo fatto una lunga e interessante chiacchierata con Claudia Pucciarelli, community manager di Bottega del Terzo Settore, spazio di coworking indipendente nel cuore di Ascoli Piceno. Ci ha raccontato la sua esperienza e abbiamo deciso di condividerla con voi.

Leggi Tutto »

Seguici anche su

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi offerte speciali e novità dai coworking e altri spazi di innovazione

Spazi da non perdere

Gestisci uno spazio di lavoro condiviso?

Premi su Pubblica e inserisci i dati della tua attività. E' gratis e hai tutto per iniziare

PUBBLICA EVENTI E OFFERTE

Fai conoscere quello che fai e le tue promozioni. Premi sotto e inserisci tutti i dettagli. E' gratis.
Clicca qui

Offerte da non perdere

Diventamo partner

Scopri gli spazi disponibili per i tuoi Ads

Ultime da

Italian Coworking survey

le statistiche navigabili sul mondo del coworking