Vuoi ottimizzare il tuo sito per la SEO? Ecco cosa devi sapere se hai un Coworking Space

12 Marzo 2019

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’ottimizzazione SEO di un sito web è un concetto che ha sempre generato un alone di mistero. In che consiste esattamente “fare la SEO”? È sufficiente armeggiare con il codice del sito? Creare contenuti di valore? No, aspetta, non bastava cercare le parole chiave?

Se non hai ancora ottimizzato il sito web del tuo Coworking Space per i motori di ricerca, ci sono alcune nozioni di base che devi assolutamente sapere prima di cominciare.

La logica della SEO è la stessa di un Coworking Space

Cosa ti ha spinto ad aprire un Coworking Space? Creare una community affiatata di imprenditori locali? Creare un ambiente dinamico, relazionale e entusiasta per aiutare le startup a dare il meglio di sé? Qualunque sia il motivo che ti ha portato ad aprire il tuo spazio, tutto si rifà ad un unico vero scopo: creare valore aggiunto per i tuoi utenti.

E i motori di ricerca non sono da meno.

I search engine hanno il compito di assicurarsi di offrire ai propri utenti sempre il migliore risultato per la loro domanda di ricerca.

È chiaro e risaputo che la formula dell’ottimizzazione SEO perfetta, Google e gli altri motori di ricerca se la tengono (e a ragione) ben stretta. Se anche non è possibile carpire integralmente l’algoritmo, è tuttavia possibile giocare su quegli elementi che gli esperti hanno visto essere la spina dorsale di un sito che ottiene ottimi risultati in termini di traffico organico.

La ricerca delle parole chiave: la punta dell’iceberg di un’ottimizzazione SEO completa ed efficace

Quando si parla di ottimizzazione SEO, la prima cosa che ci viene in mente è che dobbiamo partire dalla ricerca delle parole chiave. Giusto! Ma non sufficiente.

Se da una parte, selezionando le parole chiave da utilizzare nel tuo sito web sei già a metà dell’opera, dall’altra, la ricerca delle keyword è soltanto un pezzo del puzzle di un lavoro di ottimizzazione SEO vera e propria.

Sorpreso? Se la risposta è sì,  è perchè non ti hanno mai spiegato la differenza tra ottimizzazione SEO On-Page e ottimizzazione SEO Off-Page.

ottimizzazione seo on page off page coworking space

(Credits immagine: Webnoo.com)

 

Ottimizzazione On-Page vs Ottimizzazione Off-Page per un Coworking Space

L’ottimizzazione On-Page non è altro che la pratica di ottimizzare individualmente le pagine così da farle salire di posizione nei risultati di ricerca e guadagnare più traffico rilevante da questi canali.

Vien da sé che la ricerca delle parole chiave e il loro sapiente utilizzo all’interno delle singole pagine è parte integrante di questo tipo di ottimizzazione.

Ma non l’unica. 

I motori di ricerca individuano la qualità di una pagina web sulla base di una serie di elementi che vanno al di là della sua componente di testo.

Tra questi contiamo:

    • La velocità di caricamento del sito e della pagina
    • La sicurezza della connessione
    • L’ottimizzazione per dispositivi mobili
    • La struttura di link interna alla pagina
    • La presenza o meno di contenuti duplicati
    • I protocolli di sicurezza (http, https…) utilizzati 

In poche parole, Google e gli altri search engine valutano non soltanto la qualità del contenuto della pagina ma anche l’esperienza di consultazione dell’utente.

ottimizzazione off page sito web coworking space

Per far sì che Google si innamori di te, il web per primo deve innamorarsi di te

La SEO Off-Page si riferisce alla struttura dei link nel sito e ad altri “segnali esterni” che arrivano dal web che comunicano ai motori di ricerca se i contenuti della tua pagina sono davvero apprezzati dagli utenti.

Ecco qualche segnale di questo tipo:

  • Il numero di condivisioni che un articolo del tuo blog o una pagina del tuo sito ha ottenuto sui social media
  • Se il tuo sito viene “citato” all’interno di un altro sito (ad esempio, con un link di rimando al sito del tuo Coworking Space)

In poche parole, se il web mostra apprezzamento naturale per i contenuti del tuo sito, anche i motori di ricerca gli daranno maggiore credibilità e lo faranno salire di posizione per una determinata parola chiave.

Anche per il tuo Coworking Space, aprire un blog non è una scelta casuale

Ecco spiegato il motivo per cui, anche nell’ambito delle strategie di ottimizzazione, avere un blog è di estrema importanza: è molto più probabile che un articolo sugli eventi più cool per start up o sulla startup di successo che hai incubato (e ovviamente pubblicato nel tuo blog) venga ri-condiviso sui social o citato in altri articoli, rispetto ad una pagina web che descrive i piani dei prezzi dei tuoi spazi.

In conclusione

Se hai deciso di includere l’ottimizzazione SEO del tuo sito web tra le strategie di promozione online del tuo coworking space, non dimenticare che la ricerca delle parole chiave è una parte essenziale ma non l’unica su cui dovrai puntare. E se poi pensi che la SEO non sia davvero la strategia di promozione che stai cercando, puoi sempre chiedere una mano a Italian Coworking cliccando qui!

Il mio consiglio?

Se da una parte l’ottimizzazione On-Page è più semplice da implementare (se hai realizzato un sito web professionale, si suppone che sei già a metà dell’opera), puoi sempre puntare sugli elementi caratterizzanti l’ottimizzazione off-page, lavorando ai contenuti di cui sai di poter influenzare la visibilità anche su altri canali, ad esempio sul tuo profilo su Italian Coworking.

Sarà di fondamentale importanza creare sempre un’accurata strategia dei contenuti: l’aumento di traffico verso il tuo sito web non deve mai essere fine a sé stesso. Indipendentemente dai canali che scegli (motori di ricerca, social media, paid advertising, …) dovrai sempre improntare la tua strategia online a un reale obiettivo di marketing o vendite.

Spero di esserti stata utile! Fammi sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto!

 

Vuoi promuovere online il tuo coworking space?

Scopri cosa può offrirti Italian Coworking!

 
 
  • Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Leggi anche

Coworktalenti

CoworkTalenti: la boutique dei professionisti

La scorsa settimana abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Alessandro di Cowork Talenti per conoscere meglio l’esperienza del suo coworking a Roma. E’ un ottimo esempio di coworking e di community per professionisti che offre, senza enfatizzare, tanto di più di uno spazio. Per questo abbiamo deciso di raccontarvela.

Leggi Tutto »
imprenditoria femminile coworking solo donne articolo Cover italiancoworking

Imprenditoria femminile: sono i coworking per sole donne il nuovo baluardo

Abbiamo assistito negli ultimi anni ad un’esplosione di coworking space… al femminile! Ebbene sì, sono soprattutto le donne ad apprezzare la flessibilità offerta dagli spazi di coworking, in quanto soluzione smart in grado di conciliare le proprie esigenze lavorative con la vita privata. Certamente la work life balance non serve solo alle donne, ma allora perché sono sempre più le quote rosa a riempire gli spazi?
In quest’articolo cercheremo di indagare sul perché di questa tendenza, per capire quali siano i triggers che si celano dietro le scelte di queste donne, e soprattutto cercheremo di dare una risposta alla domanda posta nel titolo: è veramente all’interno di uno spazio di sole donne che si può sviluppare l’imprenditoria femminile?

Leggi Tutto »
spazio di coworking openspace quanto rende

Quanto sono redditizi gli spazi di coworking nel mondo?

I risultati della Global Coworking Survey del 2019 (GCSurvey) disegnano il trend della performance del coworking su scala globale. Ad ottobre saranno disponibili anche i dati della italian coworking survey 2019,  sarà allora interessante comparare come gli spazi nostrani si inseriscono in questi trend. Per il momento ecco come rendono nel mondo gli spazi di coworking e altri numeri e statistiche da conoscere assolutamente.

Leggi Tutto »

CoworkTalenti: la boutique dei professionisti

La scorsa settimana abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con Alessandro di Cowork Talenti per conoscere meglio l’esperienza del suo coworking a Roma. E’ un ottimo esempio di coworking e di community per professionisti che offre, senza enfatizzare, tanto di più di uno spazio. Per questo abbiamo deciso di raccontarvela.

Leggi Tutto »

Imprenditoria femminile: sono i coworking per sole donne il nuovo baluardo

Abbiamo assistito negli ultimi anni ad un’esplosione di coworking space… al femminile! Ebbene sì, sono soprattutto le donne ad apprezzare la flessibilità offerta dagli spazi di coworking, in quanto soluzione smart in grado di conciliare le proprie esigenze lavorative con la vita privata. Certamente la work life balance non serve solo alle donne, ma allora perché sono sempre più le quote rosa a riempire gli spazi?
In quest’articolo cercheremo di indagare sul perché di questa tendenza, per capire quali siano i triggers che si celano dietro le scelte di queste donne, e soprattutto cercheremo di dare una risposta alla domanda posta nel titolo: è veramente all’interno di uno spazio di sole donne che si può sviluppare l’imprenditoria femminile?

Leggi Tutto »

Quanto sono redditizi gli spazi di coworking nel mondo?

I risultati della Global Coworking Survey del 2019 (GCSurvey) disegnano il trend della performance del coworking su scala globale. Ad ottobre saranno disponibili anche i dati della italian coworking survey 2019,  sarà allora interessante comparare come gli spazi nostrani si inseriscono in questi trend. Per il momento ecco come rendono nel mondo gli spazi di coworking e altri numeri e statistiche da conoscere assolutamente.

Leggi Tutto »

racconta la tua esperienza con il coworking

rispondi al questionario per utenti o per gestori