Quali sono le aspettative degli operatori dei coworking? Come guardano al prossimo futuro? Che livello di fiducia hanno nel loro business e come programmano le loro prossime mosse nel prossimo triennio?

Le aspettative degli operatori dei coworking

Good news, le aspettative degli operatori sono alte

I risultati sulla redditività degli spazi di coworking in Italia potrebbero non essere incoraggianti. Attenzione però a non considerare cosa vedono i loro fondatori e soci.

La loro fiducia, infatti, anche a breve termine, è davvero interessante.

Chiesta una previsione sul bilancio del prossimo anno, la maggior parte si dichiara molto positiva e nutre aspettative di sensibile miglioramento della situazione attuale. Così i coworking oggi in perdita confidano di arrivare al pareggio già dal prossimo anno e qualcuno conta di essere addirittura in attivo per quella data. Allo stesso modo quasi 1 coworking su 2 tra gli spazi che hanno raggiunto il break event pointprevede un bilancio in attivo dalla prossima annualità. Infine quasi tutti i coworking redditizi confermano la loro fiducia anche per il prossimo anno. Complessivamente, pochissimi immaginano un peggioramento delle condizioni. Scarti non significativi si riscontrano solo tra gli spazi di dimensione tra i 300 e i 600 mq e quelli nelle regioni centrali.


Previsioni sulla prossima annualità di bilancio

fonte: Italian Coworking Survey 2018

Fiducia sull’aumento del numero di coworkers

Variazioni più significative si trovano nelle previsioni sul tipo di attività che porterà a questo sviluppo. In generale gli spazi di coworking confidano in maggioranza sulla crescita delle postazioni occupate. Coloro che non sono sicuri sull’aumento dei membri, sembrano tuttavia certi che questi nemmeno diminuiranno. Quasi 1 spazio su 3 punterà all’incremento di servizi, mentre pochi (viste anche le dimensioni medie dei coworking in Italia), punterà sull’incremento di eventi e sale da affittare.

I coworking non ancora redditizi puntano sui servizi

Gli spazi di medie dimensioni e quelli che non hanno ancora un bilancio in attivo si propongono di aumentare la propria offerta di servizi. E’ senza dubbio una buona idea visto l’indice di servizi offerti rilevato (vedi sezione Offerta). Allo stesso modo anche gli spazi al Mezzogiorno intendono adottare questa strategia aumentando i servizi offerti.

Aggiungi una postazione…

In questo scenario le azioni che gli spazi di coworking intendono implementare sono principalmente l’aumento di postazioni nel medesimo spazio. 1 coworking su 4 considera di investire in una modifica della propria struttura per incentivare/accogliere i nuovi membri. Mentre pochi sono gli spazi che intendono nel prossimo anno trasferirsi in un alto spazio sia per ragioni di sostenibilità che per aumentare le metrature a disposizione.

Se però il coworking ha già superato ilbreak evenla questione è diversa e si pensa seriamente di investire nella struttura (oltre 60%): con una modifica dello spazio (40%) o con il trasferimento in una struttura più grande (20%).

Insomma chi non ha avuto ancora conferme dal mercato o non ha sufficienti risorse ha comunque fiducia in una crescita dei membri e al minor costo prevede un incremento delle postazioni offerte.

 

Scopri nelle vizzes come cambiano le aspettative degli operatori e i loro prossimi obiettivi tra altre dimensioni.

Leggi anche

Smart Working Settimana del lavoro agile

La settimana del lavoro agile a Milano 2019 – cosa è smart working e perché è meglio nei coworking

E’ iniziata la Settimana del Lavoro Agile a Milano 2019 che si svolgerà da oggi lunedì 20 a venerdì 24 maggio 2019. La settimana è la più grande vetrina sulle pratiche e le opportunità che provengono da questa modalità organizzativa. Ne approfittiamo per raccontarvi cosa è il lavoro agile, perché è meglio lavorare agilmente nei coworking e dove trovare gli spazi aderenti e le iniziative di Milano.

Leggi Tutto »
Impatti del coworking sulla identità e professionalità degli utenti

Come lavorare in coworking influenza la tua professione

I risultati della ricerca dell’Harvard Business Review su identificazione e crescita professionale degli utenti di WeWork ci hanno convinto sulla necessità di avviare una indagine sui Coworkers in Italia accanto a quella sugli spazi di coworking. Ecco qui cosa hanno trovato i ricercatori di Harvard.

Leggi Tutto »

La settimana del lavoro agile a Milano 2019 – cosa è smart working e perché è meglio nei coworking

E’ iniziata la Settimana del Lavoro Agile a Milano 2019 che si svolgerà da oggi lunedì 20 a venerdì 24 maggio 2019. La settimana è la più grande vetrina sulle pratiche e le opportunità che provengono da questa modalità organizzativa. Ne approfittiamo per raccontarvi cosa è il lavoro agile, perché è meglio lavorare agilmente nei coworking e dove trovare gli spazi aderenti e le iniziative di Milano.

Leggi Tutto »

Come lavorare in coworking influenza la tua professione

I risultati della ricerca dell’Harvard Business Review su identificazione e crescita professionale degli utenti di WeWork ci hanno convinto sulla necessità di avviare una indagine sui Coworkers in Italia accanto a quella sugli spazi di coworking. Ecco qui cosa hanno trovato i ricercatori di Harvard.

Leggi Tutto »
mood_bad
  • Nessun commento ancora.
  • chat
    Aggiungi un commento

    racconta la tua esperienza con il coworking

    rispondi al questionario per utenti o per gestori