I numeri del coworking nel mondo 2019 – I risultati della Global Coworking Survey

Da qualche giorno sono stati pubblicati da Deskmag i primi risultati della Global Coworking Survey 2019, che fa il punto sullo stato del fenomeno coworking. I numeri del coworking nel mondo tornano utilissimi in questa fase in cui anche noi in Italia siamo nel pieno della raccolta dati per la Italian Coworking Survey 2019. Pubblichiamo qui una sintesi in italiano dei principali risultati e non vediamo l’ora di compararli con quanto sta succedendo in Italia.

Ecco in sintesi i numeri del coworking nel mondo 2019 che escono dalla Global Coworking Survey, che ha coinvolto 2668 partecipati quest’anno.

Il numero di spazi di coworking in tutto il mondo continua ad aumentare in modo significativo.

Il numero di spazi di coworking è cresciuto di circa un quinto. Anche il numero medio di membri per sede è aumentato considerevolmente a 90 persone per località *.

Entro la fine dell’anno, quasi 2,2 milioni di persone lavoreranno in oltre 22.000 spazi di coworking in tutto il mondo.

La tendenza globale sono spazi più grandi

L’11% degli spazi di coworking ospita oltre 300 persone, per lo più si tratta di spazi situati in metropoli. La media si attesta attorno ai 1000mq. Tuttavia, la media complessiva di coworkers per struttura si riduce perché allo stesso tempo crescono i coworking nelle città medie e piccole.

News interessante: gli spazi di coworking più vecchi stanno chiudendo più spesso di quelli più nuovi

La global survey non può spiegare il perché, noi ipotizziamo che incominci a definirsi un ciclo degli spazi di coworking di 10-15 anni dopo di che se la redditività è alta, finisce con giustificare un investimento più grande e dunque il trasferimento in altra struttura, se la redditività è bassa ma sostenibile, la natura dello spazio con il tempo tende a cambiare aprendosi ad altre opportunità. Ad esempio, si sceglie di utilizzare gli spazi per la propria azienda o di fornire affitti a lungo termine ad un numero inferiore di aziende.

La redditività misurata dalla Global Coworking Survey si conferma anche quest’anno più alta nelle metropoli e in spazi grandi che accolgono molti membri

È interessante notare, tuttavia, che solo un terzo degli spazi di coworking non redditizi descrive la loro attuale situazione aziendale come negativa!
Leggi a questo proposito anche della redditività e della fiducia tra gli operatori di coworking in Italia 2018.

Aumentano i membri e le dimensioni degli spazi

Due terzi di tutti gli spazi di coworking nel mondo hanno dichiarato un incremento dei membri e un terzo di essi ha incrementato le dimensioni dello spazio.
Il 28% degli spazi ha anche aumentato il  prezzo medio. In generale sembra che spazi di coworking più grandi aumentino i loro prezzi più spesso.

La presenza degli spazi di coworking nelle città di grandi dimensioni aumenta, ciononostante la concorrenza non è ancora percepita come un problema e in generale si considera il mercato ancora non saturo. Al contrario un terzo degli spazi non può soddisfare la propria domanda a causa della mancanza di spazio.

Nel complesso, proprio come l’anno scorso, l’acquisizione di nuovi membri è la più grande sfida per lo spazio di coworking

Fiducia e piani di espansione rimangono alti

L’86% degli spazi di coworking prevede un numero maggiore di membri e di fatturato.

Molti spazi intendono aprire almeno un nuovo spazio (36%), o di incrementare la superficie nella medesima struttura (30%).

Trend per i prossimi anni: più imprese nei coworking, meno decisori, più stabilità della permanenza dei coworkers

In termini relativi, meno membri prevedono di lasciare spazi di coworking. Una delle ragioni è che crescono membri come i datori di lavoro i dipendenti, dunque cresce la probabilità di rimanere in uno specifico spazio di coworking, anche se a questi ultimi non piace (diminuiscono i decisori).

Una crisi finanziaria danneggerebbe uno su quattro spazi di coworking

La global survey ha chiesto quest’anno come potrebbe essere l’impatti di una crisi finanziaria sui loro spazi di coworking.
Sul breve termine, oltre ai coworking non redditizi, sono quelli di grandi dimensioni che percepiscono maggiormente una minaccia. Questi ultimi hanno anche più fiducia di uscirne più rafforzati rispetto agli altri.

 


=

Tanti utili spunti per questo resoconto sui numeri del coworking nel mondo, no?

 

Facci sapere qui sotto cosa ne pensi.

 

La Global Coworking Survey pubblicherà altri rapporti. Per il momento possono interessarti le loro elaborazione dati che trovi a questo link

Qui trovi le specifiche della loro ricerca

Vai al rapporto 2019 sui numeri del coworking nel mondo

 

=

Guarda anche la nostra Italian Coworking Survey

 


Leggi anche

Smart Working Settimana del lavoro agile

La settimana del lavoro agile a Milano 2019 – cosa è smart working e perché è meglio nei coworking

E’ iniziata la Settimana del Lavoro Agile a Milano 2019 che si svolgerà da oggi lunedì 20 a venerdì 24 maggio 2019. La settimana è la più grande vetrina sulle pratiche e le opportunità che provengono da questa modalità organizzativa. Ne approfittiamo per raccontarvi cosa è il lavoro agile, perché è meglio lavorare agilmente nei coworking e dove trovare gli spazi aderenti e le iniziative di Milano.

Leggi Tutto »

La settimana del lavoro agile a Milano 2019 – cosa è smart working e perché è meglio nei coworking

E’ iniziata la Settimana del Lavoro Agile a Milano 2019 che si svolgerà da oggi lunedì 20 a venerdì 24 maggio 2019. La settimana è la più grande vetrina sulle pratiche e le opportunità che provengono da questa modalità organizzativa. Ne approfittiamo per raccontarvi cosa è il lavoro agile, perché è meglio lavorare agilmente nei coworking e dove trovare gli spazi aderenti e le iniziative di Milano.

Leggi Tutto »

racconta la tua esperienza con il coworking

rispondi al questionario per utenti o per gestori