c

I coworking network più importanti in Italia

Nell’era del lavoro condiviso, una prima scelta è fra i coworking indipendenti, spesso più piccoli ed economici, o i grandi coworking network internazionali. È specificamente di quest’ultima categoria che vogliamo parlare nell’articolo di oggi, per scoprire quali sono i network presenti in Italia e capire i loro punti di forza. Ready? Go!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Abbiamo selezionato i coworking network internazionali più importanti presenti in Italia e curiosato nelle storie che hanno portato alla loro fondazione. Soprattutto, la nostra indagine si è concentrata intorno alle caratteristiche specifiche di ciascuno spazio, le stesse che nel tempo sono state così apprezzate dai coworkers che li hanno scelti.

Non tutti sono Brand “made in Italy” ma sono tutti network che hanno scommesso e investito nella crescita del lavoro condiviso in Italia!

Indice

Logo Copernico italiancoworking

Copernico

Copernico Isola For S32 (5) italiancoworking.it

Leggendo la Vision, Copernico si definisce il paradigma dello smartworking, un ecosistema che sta cambiando il modo di lavorare. Ed è stato proprio negli anni in cui tale cambiamento si stava affermando anche in Italia che Copernico nasceva; correva l’anno 2006 quando il CEO Pietro Martani apriva a Torino il suo primo edificio, il primo di una lunga serie; oggi, infatti, Copernico è presente su tutto il territorio nazionale, con sedi dislocate tra Roma, Milano, Varese, Bologna, Venezia, Cagliari, Torino e Trieste. Al di fuori dell’Italia, ha sede a Bruxelles. Con 18 edifici spalmati in 8 città, attualmente Copernico conta come clienti più di 6.000 professionisti e 600 aziende. (fonte: www.coperni.co/locations)

A Marzo 2021, Copernico è entrato a far parte del colosso degli spazi di lavoro flessibili IWG (International Workplace Group), che ha annunciato l’avvio dei lavori per altri 10 business center nelle città di Como, Varese, Parma, Reggio Emilia e Modena. Gli spazi continueranno ad operare con il marchio Copernico, garanzia di storia e qualità. 

Copernico non è l’unico grande network in Italia a fare parte del gruppo IWG. Anche Regus, Spaces e Signature ne fanno parte e ne parleremo tra poco.

I servizi offerti da Copernico sono molteplici. I coworkers che lo scelgono come proprio quartier generale potranno usufruire di un’ampia gamma di spazi, che vanno dai più tradizionali desk in condivisione agli uffici privati, sale meeting, sede legale, event room, sale formazione, webinar room (disponibile solo a Milano) e molto altro.

Punti di forza

Un suo punto di forza è sicuramente la spiccata tendenza al networking. La struttura dispone al suo interno anche di palestre e lounge bar, favorendo il contatto fra le persone in contesti meno formali. Da questa intuizione è nata Me.nu, il food brand di Copernico aperto non solo quotidianamente ai coworkers, ma anche per servizi di banqueting per le aziende.

Non solo spazi fisici. Copernico, infatti, è anche ufficio virtuale (disponibile a Torino, Roma e Milano). Ecco perché ci sentiamo di consigliare Copernico ai coworkers che necessitano di frequenti spostamenti, ma al contempo non vogliono rinunciare ad un headquarter. In questo senso, Copernico sintetizza due aspetti del coworking: la flessibilità dello spazio e uffici di prestigio.

Copernico è anche design: ambienti contemporanei creano il giusto mix tra estetica e funzionalità degli spazi. Per i milanesi, Copernico è una vera istituzione e garanzia di qualità.

Per favorire e supportare lo sviluppo delle aziende presenti all’interno dei propri spazi, Copernico ha di recente sviluppato Procurami. Si tratta di una suite di servizi in logica gruppo di acquisto, che permette ad aziende e professionisti di “fare rete” e delegare a terzi le attività non core a condizioni vantaggiose.

Il nostro consiglio? Scegli Copernico soprattutto se sei un’azienda con un team composto almeno da 5 persone, in quanto le possibilità di fare networking sono veramente alte. Non di rado si è parlato più di Business Unit che di coworking in senso stretto; in ogni caso, non è un segreto che Copernico favorisca l’incontro di professionisti organizzando spesso eventi estremamente interessanti.

Spazi

5/5
Logo Copernico italiancoworking

Community

4/5

Servizi

4.5/5

Prezzo

€€€€

Logo Talent Garden

TAG (Talent Garden)

Coworking a Milano Isola Lounge people working

È la piattaforma di networking e formazione per l’innovazione digitale più grande in Europa. Non si tratta solamente di un spazio di coworking, è una vera e propria community globale di oltre 4500 persone e, proprio per questo, rappresenta uno dei più grandi network italiani. Nasce nel 2011 a Brescia, e oggi conta 23 campus sparsi in varie città d’Italia (Roma, Milano, Brescia, Cosenza, Genova, Pordenone, Torino) e Europa (Lille, Vienna, Dublino, Barcellona, Madrid, Copenhagen, Vilnius, Bucarest). E se i numeri fanno la differenza, TAG può contare su 2.300 studenti in academy e ben 1.700 eventi dedicati all’anno (fonte: talentgarden.org/about).

In cosa si distingue il Talent Garden? L’obiettivo è la creazione di luoghi in cui il talento fiorisce, attraverso un continuo scambio tra professionisti nel campo del digitale. L’innovazione è la parola chiave che accompagna il percorso di formazione per i coworkers che decidono di entrare a far parte della community del Talent Garden; non solo lavoratori autonomi e freelance, ma anche startupper e aziende avranno l’occasione di sperimentare davvero “come si fa” la digital transformation.

TAG è il coworking giusto se stai cercando non solo un luogo per lavorare in condivisione, ma anche per organizzare eventi, meeting, conferenze. A disposizione ci sono diverse sale di varia capienza per eventi di piccole/medie/grandi dimensioni e di varie tipologie. Alcuni degli spazi più grandi sono ideali per ospitare hackathon, convention aziendali, workshop, presentazioni automotive e persino sfilate di moda. Uno spazio a tutto tondo, insomma, completo di sale meeting e sale conferenze su misura del team richiedente.

Punti di forza

L’offerta più interessante di TAG è probabilmente costituita dalla Innovation School. Non solo spazi di lavoro condivisi, ma anche formazione attraverso programmi dedicati suddivisi in pacchetti ad ore, destinati ad aziende e giovani professionisti che vogliono investire nel proprio futuro, ampliando la conoscenza del settore digitale.

Con l’obiettivo di favorire la condivisione di skill e competenze all’interno della community, Talent Garden ha anche lanciato l’iniziativa Give & Take, ovvero uno spazio in cui i coworkers possono richiedere (e offrire) supporto, trovando l’expertise di cui si ha bisogno per crescere.

Uno spazio polifunzionale, insomma, adatto a coworkers dinamici, che hanno la grinta di mettersi in gioco. Se stai cercando un coworking dove crescere professionalmente, TAG è lo spazio giusto per te!

Sono gli eventi la linfa vitale di questo coworking network, e l’obiettivo di mettere in contatto innovatori digitali con i più importanti player del momento. Entrando in Talent Garden, non potrai non essere coinvolto in summit o hackathon; sarai perennemente esposto alla contaminazione, e il tuo business ti ringrazierà.

Spazi

4/5
Logo Talent Garden

Community

5/5

Servizi

4.5/5

Prezzo

€€€

regus logo

Regus

regus coworking roma salandra postazioni

Regus è il network con una lunga storia alle spalle. Attivo da più di 30, è stato fondato nel 1989 a Bruxelles dall’imprenditore Mark Dixon, che ebbe l’idea notando diversi professionisti utilizzare hotel e bar per lavorare durante i viaggi di lavoro. Da quel momento Regus ha contribuito a rivoluzionare il concetto di “ambiente lavorativo” in un’ottica sempre più flessibile e prestando particolare attenzione ai viaggi di lavoro, rielaborando prima il concetto di business center e poi quello dell’ufficio flessibile e del coworking. 

Oggi fa parte del colosso dei workplaces IWG (vedi più avanti) e conta oltre 3.000 sedi in 120 nazioni nel mondo, e una community di 2.5 milioni di professionisti. (fonti: wikipedia.org/wiki/Regus e regus.com/coworking)

In Italia dispone complessivamente di 36 business centre dislocati a Milano, Bergamo, Torino, Agrate Brianza, Brescia, Padova, Roma, Genova, Verona, Bologna e Napoli.

Come Copernico, anche Regus fa parte della rete globale IWG.

Punti di forza

Un punto chiave dell’offerta di Regus è sicuramente la flessibilità. La membership Regus dà accesso a spazi di lavoro in migliaia di sedi in tutto il mondo prenotabili in qualsiasi momento, anche in viaggio, tramite un’app dedicata. Business lounge, postazioni dedicate, hot-desk in open space, sale riunioni oppure uffici privati, quando e dove servono nel mondo.

Professionisti e aziende possono, quindi, adattarsi facilmente al cambiamento delle loro esigenze e delle loro dimensioni.

Non manca, poi, la parte di networking con eventi pensati per favorire la condivisione e le opportunità di stringere nuove conoscenze all’interno della community.

Regus, quindi, è adatto per professionisti e aziende che si trovano spesso a dover viaggiare per lavoro. In questo caso Regus è una certezza. Garantisce l’accesso a spazi attrezzati, luminosi e stimolanti in tutte le principali città del mondo e offre anche una serie di servizi accessori pensati per rendere gli spostamenti più confortevoli, tramite ad esempio l’accesso alle lounge aeroportuali.

Spazi

3.5/5
regus logo

Community

3/5

Servizi

4.5/5

Prezzo

€€€€

iwg logo

IWG (Spaces, Signature)

spaces milano

IWG (International Workplace Group) è il colosso fondato nel 2016 come holding a capo di diverse aziende operanti nel settore degli spazi di lavoro flessibili. Oltre a Copernico e Regus, fanno parte del gruppo IWG anche i network Spaces e Signature.
L’offerta del gruppo IWG è quindi molto ampia e ciascuna società al suo interno ha delle caratteristiche che la contraddistinguono.
Di Regus e Copernico abbiamo già parlato: Regus, il più conosciuto e diffuso nel mondo, punta sui servizi e sulla flessibilità garantiti proprio dalla sua presenza capillare in tutte le maggiori città del mondo; Copernico, l’ultimo arrivato nel gruppo, è garanzia di qualità degli spazi, belli e posizionati in location strategiche.
Spaces e Signature, invece, puntano rispettivamente sulla creatività e sul prestigio. Ma scopriamoli meglio assieme.

Spaces è uno dei coworking network non di origine italiana che abbiamo imparato ad apprezzare anche in Italia, dove è presente a Roma e a Milano. La sua storia inizia nei Paesi Bassi, quando nel 2006 venne fondato “un network pensato per creativi” da Martin Roordink, con quartier generale ad Amsterdam.
Nel corso del tempo Spaces ne ha fatta di strada, aprendosi al mercato internazionale. La svolta arriva nel 2014, quando viene acquisita dal gruppo che qualche anno dopo prenderà il nome di IWG, e successivamente si afferma in più di 50 stati. Oggi Spaces è presente in 429 città del mondo con più di 3.000 spazi di lavoro, e un’offerta commerciale che si declina in uffici privati, coworking, desk dedicati, sale riunioni e ufficio virtuale. (fonte: www.spacesworks.com)

Qualsiasi sia la tua esigenza o la dimensione della tua azienda, in Spaces troverai senza dubbio la soluzione ideale, sia per singoli freelance che per team più ampi.
Per te che sei un innovatore, che hai bisogno di uno spazio che stimoli la tua creatività, Spaces è perfetto. Se credi nel valore di lavorare in ambienti belli e armoniosi, allora hai fatto proprio bingo.
Una rete di coworking per gli amanti dell’estetica, insomma, dove il design gioca un ruolo fondamentale nel concept di base, dominando l’intera struttura. Un posto dove si fondono insieme sia il gusto del bello che la funzionalità. Spaces è esattamente questo: un mix perfetto di design degli ambienti e praticità degli spazi.

Signature è invece il marchio più di esclusivo e di prestigio del gruppo IWG, pensato per offrire ad aziende e professionisti un livello di cura e attenzione ai dettagli che ci si aspetterebbe da un hotel 5 stelle. È proprio questo il posizionamento di Signature, 5 stelle, top class, con spazi in posizioni strategiche e di grande prestigio nelle principali città del mondo come Londra, Tokio, Parigi e New York.
Signature è arrivato in Italia per la prima volta a Novembre 2019, quando è stato aperto il primo spazio a Palazzo Marignoli, un palazzo prestigioso nel centro di Roma. Di recente è stato inaugurato il secondo spazio in Italia, a Milano, in un palazzo con vista direttamente sulle guglie del Duomo.
Gli spazi Signature quindi sono adatti soprattutto a professionisti e aziende che vogliono trasmettere il proprio valore anche attraverso il tipo di uffici e la loro qualità.

Punti di forza

Spaces è adatto ai coworkers che credono nel valore di ambienti lavorativi stimolanti e ispirazionali. La produttività sul lavoro è influenzata anche dallo spazio che ci circonda, e Spaces ne ha fatto un valore fondante. Entrando nella rete di Spaces, sarai costantemente stimolato da spazi di lavoro non tradizionali e creativi, ma soprattutto da una community solida.

Ecco perché Spaces è anche adeguato ai coworkers che vogliono vivere la community che ne fa parte come veicolo di idee per sviluppare il proprio business. Se la questione estetica ti sembra già una motivazione sufficiente per prenotare un posticino in Spaces, noi te ne daremo una in più. Entrando in Spaces, stai dando una chance al tuo business, ed è che ciò rende questo coworking network l’ambiente perfetto per gli imprenditori che concepiscono gli spazi di lavoro condiviso come centri di propulsione e amplificazione della propria impresa.

Sconsigliamo vivamente Spaces solo se concepisci il coworking come un luogo di lavoro in cui restare chiuso in te stesso, insieme al pc.

Per quanto riguarda Signature, la caratteristica principale è sicuramente l’esclusività. Esclusività che, grazie alla flessibilità delle soluzioni proposte, diventa accessibile non solo a grandi aziende ma anche a startup e professionisti.

Se, ad esempio, lavori nel settore finanziario, della consulenza o dei servizi, grazie a Signature potrai incontrare (e stupire) i tuoi clienti, ospitandoli in sedi prestigiose e in zone centralissime della città.

Spazi

5/5
iwg logo

Community

4/5

Servizi

5/5

Prezzo

€€€€€

Impact Hub Logo.png

Impact Hub

Impact_Hub_Firenze-image-2

Nella lista dei grandi coworking network, impossibile non citare Impact Hub, il network globale nato nel 2005 che oggi è presente in tutti i continenti con più di 100 spazi, di cui 8 in Italia a Bari, Firenze, Milano, Reggio Emilia, Roma, Siracusa, Torino e Trento (fonte: impacthub.it).

Impact Hub ha fatto suo il concetto di cultura aziendale e riunisce imprenditori da tutto il mondo sensibili ad una sola causa comune: tematiche a grande impatto sociale e ambientale. Un po’ com’è accaduto per WeWork, anche in questo caso le singole sedi sono considerate come team locali integrati ad una rete più grande dove ciascuno abbraccia a 360° l’ideologia fondante: il rispetto per l’ambiente.

Rispetto che si fonda sull’adesione completa al programma Sustainable Development Goals (SDGs), ovvero il programma adottato dalle Nazioni Unite nel 2015 per ridurre l’impatto che abbiamo sul pianeta, combattere la povertà nel mondo e garantire la pace mondiale entro il 2030. Obiettivi importanti, che il coworker di Impact Hub, anche wannabe, è chiamato a sposare totalmente.

Punti di forza

Ci sentiamo di consigliare questo spazio a chiunque ricerchi non solo un ambiente di lavoro, ma una community sensibile alle tematiche ambientali e sociali, e che voglia apportare il proprio contributo. Diventare un hubber comporta responsabilità; significa lavorare sodo per trovare soluzioni imprenditoriali per risolvere questioni sociali di un certo spessore. Essere hubbers significa anche avere l’esclusività di molti eventi dedicati, ma condividerli con una community che conta più di 16.000 membri sparsi nel mondo.

Impact Hub ama definirsi come un ecosistema imprenditoriale progettato per trasformare le tue idee in realtà, e lo fa anche attraverso spazi fisici creativi e programmi personalizzati. Impact Hub, infatti, è coworking, event space ma anche incubatore per startup. Sono disponibili 3 tipologie differenti di programmi dedicati alle startup nelle varie fasi di avviamento e validazione di idee di business; vengono poi organizzate delle selezioni per poter accedere agli investimenti.

Spazi

3.5/5
Impact Hub Logo.png

Community

4.5/5

Servizi

4/5

Prezzo

€€€

Logo rework we short

WeWork

Wework Turati 1

Il coworking più famoso e discusso degli ultimi anni. Il coworker che entra nella rete di WeWork sceglie di abbracciare un’ideologia. Ti ricordi cosa abbiamo detto poc’anzi su Impact Hub, a proposito di un obiettivo comune? Anche per WeWork è stato così, ma verso il settore delle nuove tecnologie, anche rumors di ogni tipo non sono certo mancati.

WeWork è un hub molto chiacchierato nell’ambiente, sia a causa del suo core business che per i trascorsi con (l’ex) CEO Adam Neumann, cui si deve la sua fondazione nel 2010 a New York. In questi undici anni di attività sono successe molte cose, prima fra tutte lo sviluppo a macchia d’olio dell’attività: WeWork è attualmente presente in tutto il mondo con 749 sedi disponibili e altre in arrivo. In Italia ha 5 sedi a Milano (fonte: www.wework.com/it-IT/locations). Un lasso di tempo necessario per farsi conoscere e apprezzare dai coworkers, grazie a spazi di lavoro fra desk in open space e uffici privati, completamente personalizzabili e di diversa capienza.

Punti di forza

E proprio l’alto grado di personalizzazione degli uffici privati che rende WeWork un investimento interessante per le grandi aziende. La struttura mette a disposizione un team di architetti esperti di tecnologia per rispondere alle esigenze di arredamento dei clienti, personalizzando gli ambienti e ottimizzando gli spazi.

Se vuoi che la tua azienda metta radici in WeWork, devi capire come funziona. Una volta presi contatti con la struttura ed esposte le tue esigenze, un team di esperti si preoccuperà di trovare innanzitutto l’edificio che fa per te, provvedendo poi a trasformarlo nell’ufficio dei tuoi sogni grazie alla collaborazione fra architetti e consulenti tecnologici, ottimizzando gli spazi in funzione del tuo business.

Ecco perché noi ci sentiamo di consigliare WeWork soprattutto alle aziende medio/grandi che cercano spazi molto capienti, in grado di ospitare team importanti. Ma non è solo una questione di spazi; in WeWork esiste una community molto solida e attiva, pronta a ritrovarsi insieme ad eventi di vario genere, per occasioni più o meno formali. La parola chiave in questo caso è, indovina: contaminazione d’idee. E non è uno scherzo per WeWork la community, ma il suo valore fondante.

Spazi

4.5/5
Logo rework we short

Community

4/5

Servizi

4.5/5

Prezzo

€€€€€

Wellio Logo

Wellio

Wellio 4

Wellio è il network di spazi di coworking di proprietà di Covivio, uno degli operatori immobiliari di riferimento in Europa. Wellio nasce nel 2017 con l’obiettivo di offrire una nuova esperienza lavorativa ai professionisti in cerca di flessibilità e alti standard nelle condizioni di lavoro.

Tutti gli spazi Wellio sono realizzati in immobili di proprietà di Covivio, che mette anche a disposizione le sue competenze di progettazione, layout e IT in modo da creare e personalizzare gli spazi sulla base delle specifiche richieste delle aziende clienti.

I clienti, infatti, sono principalmente grandi aziende in cerca di spazi di lavoro flessibili e servizi di alto livello, all’avanguardia per tecnologia, privacy ed efficienza.

Da questo punto di vista Wellio è una garanzia, infatti, è il primo spazio in Italia a ricevere la certificazione WiredScore, che assicura che gli edifici rispettino standard elevati in termini di connettività e infrastruttura digitale.

Oggi il network è presente in Francia con 7 sedi tra Parigi, Marsiglia, Bordeaux e Lione, e a Milano con uno spazio in via Dante, in pieno centro. Da poco è stata annunciata l’apertura di una seconda sede a Milano, in via Torino, a inizio 2022. (fonte: wellio.com)

Punti di forza

Cosa contraddistingue questo network? Sicuramente gli spazi all’avanguardia realizzati grazie all’esperienza di Covivio nel settore degli uffici e degli hotel e alle collaborazioni con startup emergenti in ambito digitale come: Foorban, startup food-tech che sta rivoluzionando la ristorazione aziendale; TopLife Concierge, società in forte crescita che offre servizi di reception e di concierge; Sofia Locks, che propone soluzioni di controllo degli accessi tramite smartphone.

Il risultato è un mix di spazi flessibili dove poter lavorare e fare networking, usufruendo di servizi e dotazioni premium per tecnologia, privacy ed efficienza.

Spazi

4.5/5
Wellio Logo

Community

4/5

Servizi

4.5/5

Prezzo

€€€€

Tsh Florence

TSH (The Student Hotel)

Tsh Collab Florence Flexi.jpg

The Student Hotel inizialmente potrebbe far pensare a una residenza studentesca. Ed effettivamente nasce in Olanda nel 2005 dalla volontà del fondatore Charlie MacGregor di offrire agli studenti qualcosa di più dei soliti alloggi.

Da questa idea, però, è nato un vero e proprio network di ospitalità ibrida, con servizi di coworking e coliving che rispondono non solo alle esigenze degli studenti ma anche a quelle di familiari, imprenditori e giovani startupper. The Student Hotel promuove lo spirito studentesco attraverso varie generazioni e persone, creando una community aperta e divertente, adatta a tutti gli spiriti curiosi in ogni fase della vita.

TSH è un luogo ideale per studiare, soggiornare, lavorare e divertirsi grazie a spazi di coworking, bar, ristoranti, sale per ospitare riunioni, palestre, biciclette, e molti altri servizi. E non manca la flessibilità: le camere permettono soggiorni di una sola notte oppure di un anno intero!

Oggi, The Student Hotel è presente in 13 città europee in Spagna, Francia, Germania, Paesi Bassi, Austria e Italia, dove lo troviamo a Firenze e Bologna. (fonte: www.thestudenthotel.com)

Punti di forza

Nel mondo TSH, la community è al centro di tutto, da come sono progettati gli hotel a come sono pensati tutti gli spazi e i servizi offerti. Chiunque frequenti gli spazi TSH entra a far parte di una comunità aperta, divertente e interconnessa.

Una community eterogenea che fa proprio della diversità degli utenti un punto di forza. Studenti che vivono in TSH per interi semestri, viaggiatori che si fermano un solo weekend, professionisti abituali del coworking, ospiti che fanno un salto solo per un caffè fanno arricchire continuamente la community.

L’interattività è promossa anche attraverso iniziative come Bed Talks, una piattaforma per facilitare la connessione e lo scambio di progetti con l’obiettivo di creare nuove amicizie e collaborazioni.

Insomma se sei un professionista creativo, curioso, che vuole far nascere e crescere la sua idea di business o il suo progetto imprenditoriale in un ambiente stimolante The Student Hotel è il posto che fa per te!

Spazi

4/5
Tsh Florence

Community

5/5

Servizi

4/5

Prezzo

€€

bandiera europa

Altri network europei

Come abbiamo visto, la maggior parte dei coworking network presenti in Italia ha origini europee e ha deciso di investire nel nostro Paese per gli ampi margini di crescita che caratterizzano il mercato degli spazi di lavoro flessibili.L’attrattività di questo settore potrà crescere ulteriormente se, come sembra, prenderanno sempre più spazio i nuovi modelli organizzativi basati sul lavoro ibrido e sullo smartworking (per approfondire questi temi ti consigliamo questo nostro articolo). Altri grandi network internazionali investiranno nel nostro Paese e l’offerta di spazi diveterà sempre più ampia e ricca di soluzioni.Di seguito riportiamo un elenco dei principali network europei non ancora presenti in Italia:

Knotel

  • Sito web
  • Città: Londra, Parigi, Berlino, Amsterdam, Dublino
  • Anno di fondazione: 2015
  • Headquarter: New York, USA

Tribes

  • Sito web
  • Città: 8 città europee tra Olanda, Germania e Belgio
  • Anno di fondazione: 2015
  • Headquarter: Eindhoven, Olanda

Servcorp

  • Sito web
  • Città: 8 città europee tra cui Londra, Parigi, Berlino
  • Anno di fondazione: 1978
  • Headquarter: Sydney, Australia

Mindspace

  • Sito web
  • Città: 10 città europee tra cui Amsterdam, Londra, Berlino
  • Anno di fondazione: 2013
  • Headquarter: Tel Aviv, Israele

Wojo

  • Sito web
  • Città: 12 sedi in europa (principalmente in Francia e Spagna)
  • Anno di fondazione: 2015
  • Headquarter: Parigi, Francia

Rent24

  • Sito web
  • Città: 16 città europee tra cui Berlino, Amsterdam, Londra
  • Anno di fondazione: 2015
  • Headquarter: Berlino, Germania

Ma adesso tocca a te! Ti sei mai appoggiato o sogni di lavorare in uno di questi coworking network? Scrivicelo nei commenti!

 

Vuoi leggere di più sulle nostre Guide? Vai a TIPS 4 Coworkers il nostro Starterkit per i coworkers

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Leggi anche

nuvola di parole coworking spazi di lavoro condivisi

Differenze tra coworking, uffici temporanei e altri spazi di lavoro condivisi

L’offerta di spazi di lavoro condivisi sul mercato è sempre più variegata ed è facile fare confusione. Coworking, Uffici temporanei, Business Center, Fablab, Coliving sono etichette usate a volte impropriamente, senza tener conto del fatto che a ciascuna modalità corrisponde una definizione specifica, a cui appartengono altrettanti particolarismi. In questo articolo facciamo chiarezza fornendo una categorizzazione completa delle varie tipologie di spazi di lavoro condivisi, in modo da conoscerle e saperle usare nel modo corretto. Ready? Go!

Leggi Tutto »
trulli alberobello puglia

I prezzi dei coworking in Puglia

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato la guida al coworking in Puglia che offre un quadro esaustivo dell’offerta di spazi di lavoro nella regione. In questo articolo facciamo un approfondimento sui prezzi dei coworking e degli altri spazi condivisi pugliesi.
Cercheremo di analizzare quali sono i prezzi medi degli spazi di coworking pugliesi tenendo conto della tipologia, della posizione geografica e della loro dimensione. Ready? Go!

Leggi Tutto »
luci canali venezia sera

I prezzi dei coworking in Veneto

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato la guida al coworking in Veneto che offre un quadro esaustivo dell’offerta di spazi di lavoro nella regione. In questo articolo facciamo un approfondimento sui prezzi dei coworking e degli altri spazi condivisi veneti.
Cercheremo di analizzare quali sono i prezzi medi degli spazi di coworking veneti tenendo conto della tipologia, della posizione geografica e della loro dimensione. Ready? Go!

Leggi Tutto »

I 7 coworking più strani al mondo

Cosa rende un coworking speciale? Non è solo una questione di spazi di lavoro in sé, ma dell’aria che tira all’interno dello spazio. Anche se ogni coworking space è particolare a modo suo, e in grado di catalizzare una specifica community di coworkers al suo interno, è innegabile che esistano alcuni spazi sparsi nel mondo davvero strani e inusuali.

Leggi Tutto »

Seguici anche su

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi offerte speciali e novità dai coworking e altri spazi di innovazione

Spazi da non perdere

Gestisci uno spazio di lavoro condiviso?

Premi su Pubblica e inserisci i dati della tua attività. E' gratis e hai tutto per iniziare

PUBBLICA EVENTI E OFFERTE

Fai conoscere quello che fai e le tue promozioni. Premi sotto e inserisci tutti i dettagli. E' gratis.
Clicca qui

Offerte da non perdere

Diventamo partner

Scopri gli spazi disponibili per i tuoi Ads

Ultime da

Italian Coworking survey

le statistiche navigabili sul mondo del coworking