Come scegliere l’abbonamento di coworking

4 Marzo 2020

Ogni coworking offre varie formule di abbonamento o piani di membership. Quale sarà la formula giusta per te? In questo articolo cercheremo di districarci fra i diversi abbonamenti esistenti in coworking, per capire come imparare a scegliere fra hot desk, flex desk, resident plans, carnet a orari e altre soluzioni possibili!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Se non tutti i coworking sono uguali, non saranno uguali nemmeno le offerte commerciali promosse dai singoli spazi. A parte le tipologie di abbonamento mensile e annuale che accomuna la stragrande maggioranza dei coworking, ogni struttura risponde alle richieste del mercato a modo suo. 

Il coworking poi ha un suo linguaggio e un suo modo di esplicitare concetti e formule offerte con cui non è sempre facile districarsi se alle prime armi.

Ecco perché le formule di abbonamento in coworking sono diverse, ma tutte molto valide. Vediamole insieme!

Segui i nostri tips →

Se ti sei convinto a lavorare in coworking, perché non usi i nostri filtri per cercare gli spazi nella tua città? Puoi utilizzare i filtri di ricerca nel nostro Esplora per scoprire quello più prossimo o adatto a te. Puoi anche cercare gli spazi che attualmente offrono promozioni e sconti –> Cerca per offerte.

Ok. Hai trovato lo spazio che stavi cercando ma proprio non sai quale tipo di abbonamento scegliere? Ti prometto che alla fine dell’articolo avrai sicuramente le idee più chiare. Ready? Go!

Indice

Prima di presentarti qui una lista dei principali tipi di abbonamento o piani di membership utilizzati nei coworking italiani, puoi tenere a mente che la principale distinzione riguarda la flessibilità degli spazi.

Gli spazi di lavoro condivisi offrono sostanzialmente variazioni tra piani ‘flessibili’ o ‘dedicati‘. Nella terminologia del coworking questa distinzione si riflette anche sugli utenti che possono essere chiamati coworkers nomadi o coworker residenti.

 

Gli abbonamenti flessibili per coworkers nomadi

Parole chiave per rintracciare i piani flessibili: flex desk – flessibile – postazione non riservata – desk / postazione mobile – postazione smart 

Molti coworking offrono forme di associazione al loro spazio dedicate a chi non ha necessariamente bisogno di una postazione per lavorare ma vuole, quando serve, incontrare persone, partecipare alla vita dello spazio, alle iniziative e agli eventi realizzati per i membri. Con la Membership hai di solito garantito l’ingresso negli spazi comuni e a seconda delle offerte sconti per la prenotazioni di postazioni e di spazi, corsi, acquisti nei punti di ristoro, eventi a pagamento. In alcuni spazi hai l’accesso alla comunità digitale dello spazio o del network a cui è collegato.

 

Hot Desks

Con questo termine si intende che invece di avere uno spazio riservato, puoi lavorare in qualunque scrivania disponibile, di solito in un’area limitata. Si ritiene che “hot desking” derivi dalla pratica navale della “cuccette calde”, cioè la pratica con cui i marinai su turni diversi condividono le stesse cuccette.

Allo stesso modo, nei coworking si rendono disponibili ad un prezzo molto accessibile postazioni utilizzate da più lavoratori nell’arco della giornata.

Normalmente ci si riferisce a singoli ingressi giornalieri, puoi recarti nel coworking che offre hot desk e pagare l’ingresso, ma può essere anche offerto in forma di abbonamento per un numero complessivo di ore/giornate (vedi dopo).

I vantaggi sono grande economicità (dai €10 ai €20 in media al giorno) Gli svantaggi sono relativi alla disponibilità, al non poter lasciare le proprie cose nello spazio.

 

Ingresso corridoio postazione flessibile
Condiviso – Coworking a Genova

Abbonamento Postazione flessibile

Questo tipo di abbonamento è simile al hot desking si riferisce all’utilizzo di una postazione non riservata di solito in open space, ma qui si tratta di un abbonamento su base mensile per uno specifico ammontare di ore/giornate di solito più elevato del hot desk. Ad esempio hai a disposizione 50/100 ore al mese in cui puoi accedere al coworking e alla postazione che in quel momento è disponibile. 

E’ un abbonamento molto utile a chi lavora con una grande flessibilità di orari o che si dedica ad un’attività lavorativa part-time. Può prevedere delle ore di utilizzo di sale riunioni e la scontistica su spazi. Il flex desk può costare di meno in quanto non comporta l’utilizzo di una scrivania fissa, ma ti siederai solo dove troverai posto. 

A prescindere dal costo inferiore, un desk mobile avrà i suoi vantaggi e i suoi inconvenienti. 

E se non ti piace il posto libere quel giorno? Magari ti è semplicemente scomodo per mille e uno motivi, soprattutto se hai un’attrezzatura ingombrante che non puoi spostare o montare e smontare quotidianamente. Certo è che se ti basta un portatile e non hai particolari esigenze, fa al caso tuo. 

Un vantaggio su tutti? 

Hai come pro la possibilità ruotare attorno a tutti i coworkers, familiarizzando e facilitando l’esperienza di community. Ricordi cosa dicevamo sui fondamentali del coworking?

 

Altre varianti di piani di membership flessibili

Abbonamento per i fine settimana (Weekender Membership Plan).

Ottimo per coloro che sviluppano progetti lavorativi o di vita nei fine settimana e dunque non in giorni e orari di punta, garantisce accesso solo dal venerdì alla domenica in postazioni non riservate.

 

Ufficio Virtuale

Questa variante è molto diffusa tra gli spazi di coworking italiani. Dedicata a partite IVA e a imprenditori che hanno bisogno di una sede legale, ma che non hanno bisogno di una postazione a tempo pieno in un ufficio o hanno la principale attività in altro luogo, l’ufficio virtuale offre loro un posto dove ricevere/inviare la posta, ospitare le riunioni di lavoro e una comunità di colleghi che stanno come loro facendo decollare la propria attività.

Postazioni open space sedie
BNBIZ Coworking Hotel a Fiorenzuola d’Arda

 

Gli abbonamenti dedicati per coworkers residenti

Parole chiave per rintracciare i piani dedicati: fix desk – full desk – postazione riservata – desk / postazione fissa – postazione business – membri residenti 

Abbonamento postazione riservata

Qui hai la possibilità di avere per te una postazione riservata, ossia una scrivania (si solito più grande e con una sedia più ergonomica), una cassettiera, un armadietto personale (o locker). A questo normalmente si aggiunge la possibilità di ingresso 24 su 24 – 7 giorni su 7 (24/7), un monte ore compreso nel piano di utilizzo di sale riunioni, scontistica su spazi e eventi. I coworking più attivi spesso prevedono corsi e incontri per i soli membri e l’accesso alla comunità digitale dello spazio o del network a cui è collegato.

Segui i nostri tips →Logo Coworking Visa

I coworking contrassegnati dall’icona Italian Coworking Visa offrono la possibilità ai coworkers residenti di utilizzare gratuitamente i servizi di altri coworking aderenti in altre città. In questo modo se il tuo lavoro ti porta in un altra città hai la possibilità di incontrare clienti o di lavorare ad una postazione gratuitamente per 1 fino a 3 giorni (a seconda delle regole e condizioni stabilite dal coworking ospitante). In Esplora filtra la tua ricerca per i coworking che partecipano a Italian Coworking Visa.

La postazione riservata è anche offerta per team, startup e aziende, generalmente ad un prezzo complessivo più basso. Molti gestionali in dotazione negli spazi infatti permettono anche la fatturazione “cumulativa” per l’intero team con annessa gestione di gruppo delle ore di sale riunioni, degli ingressi o di altre voci a tempo comprese nella membership.

Ufficio / Box Privato

Molti spazi di coworking offrono anche spazi privati, individuali o multipli, con prezzi diversi in base alle dimensioni e al numero di persone che possono ospitare.

In coworking, con uffici privati spesso s’intende stanze attrezzate, box delimitati interamente o parzialmente da pareti a vetro o altri materiali, aree private dedicate ad uffici privati.
Tali spazi consentono ai membri di avere la privacy del proprio ufficio per la maggior parte del tempo e di ottenere comunque i vantaggi di far parte della comunità presente nello spazio.

Vedi anche il nostro approfondimento su quali elementi da valutare nella scelta tra Ufficio privato o postazione.

 

Divani box ufficio privato armadi

Le giornate di prova sono utili prima di ogni abbonamento in coworking?

Normalmente, i coworking mettono a disposizione prove gratuite, che vanno dalla singola giornata all’intera settimana. 

Quando possibile, sfrutta le occasioni che ti vengono offerte per prove gratuite di una o più giorni. Prima di firmare qualsiasi abbonamento in coworking, utilizza tutte le giornate di prova perché fondamentali per studiare personalmente l’ambiente. Solo ‘sul campo’ potrai constatare se quel coworking fa al caso tuo oppure no. 

Altro aspetto interessante, è che in giornate del genere potrai constatare i vantaggi delle diverse soluzioni messe a disposizione in coworking. 

In ogni caso ricorda. Il coworking ti offre sempre la possibilità quando vuoi di upgrade / downgrade il tuo abbonamento e dunque di scegliere la soluzione che in quel momento è più adatta per te. 

 

Per quanto tempo ti conviene l’abbonamento in coworking? 

Di solito, quando scegliamo di lavorare in coworking, un dubbio ricorrente sarà: per quanto tempo sottoscrivo l’abbonamento? 

Soprattutto se si tratta della prima volta in assoluto, oppure abbiamo cambiato coworking, c’è bisogno di un po’ di tempo per adattarci, prendere familiarità con l’ambiente. Ed esaurite le giornate di prova, passiamo all’abbonamento. 

Sì, ma quale? Nella maggior parte dei coworking, gli abbonamenti più richiesti saranno di tipo: mensile, semestrale e annuale. 

In genere, più a lungo termine si stipula l’abbonamento, più si risparmia. Ma facciamo un esempio per capirci meglio. Cerchi un coworking a Roma  zona Nomentana ? Dà uno sguardo a CoworkTalenti usando il filtro di Italian Coworking.  Se guardi tra le loro promozioni (scheda Offerte) ci sono quelle che riguardano la permanenza. 

È chiaro che il risparmio c’è, per cui se hai intenzione di restare in coworking nel lungo termine, ti converrà un abbonamento annuale, con tutte le agevolazioni del caso. Ricorda che un abbonamento più longevo sarà, più servizi inclusi riceverai, che nel caso del coworking possono corrispondere a usi gratuiti delle sale meeting, sconti per altre sale evento. O magari agevolazioni per la partecipazione al training path. 

Ancora una volta, non esiste la formula perfetta, ma solo quella giusta per te! 

Nella mia personale esperienza di coworking manager, mi sono passati davanti diverse storie. C’è stata anche l’esperienza di un coworker che preferiva rinnovare di mese in mese l’abbonamento, pur usufruendone full time e nel lungo termine. 

Perché non aveva mai pensato di passare all’abbonamento annuale? Avrebbe risparmiato certamente, ma preferiva investire una percentuale maggiore per avere la libertà di poter andare eventualmente via quando più lo avrebbe desiderato. 

Non si tratta di una scelta azzardata, ma rientrava in un piano di impresa personale perfettamente condivisibile, che ti porto ad esempio per spiegarti quanto le esperienze in coworking siano diverse, e ciascun coworker potrà cucirsi addosso la sua! 

 

Segui i nostri tips →

Le formule di disdetta dal contratto sono diverse da spazio a spazio, talvolta davvero poco onerose. In generale non è difficile, né costoso recedere da un contratto annuale, e certamente lo è molto meno se lo compari ad un contratto di locazione. Pertanto di solito non è un reale problema la lunghezza del contratto da sottoscrivere. Verifica prima con il coworking manager dello spazio che stai considerando quali sono le eventuali penali e i tempi accettati di comunicazione della rescissione.

 I carnet sono utili per decidere il tipo di abbonamento giusto in coworking? 

Sei ancora indeciso se vuoi l’abbonamento in coworking con un desk fisso oppure mobile? 

Se disponibili, utilizza i carnet! E’ una variante dell’hot desk o di piani flessibili e si tratta di pacchetti di ingressi per un determinato numero di ore;  sono un’ottima soluzione soprattutto per due motivi. 

Prima di tutto, nel caso tu stia provando quel coworking per la prima volta e hai già usufruito di tutte le giornate di prova gratuita a disposizione. In questo caso, pagherai un prezzo ridotto per entrare in coworking e potrai comunque continuare a sperimentare la validità di quello spazio, senza sprecare né soldi né tempo. 

Se deciderai poi di sottoscrivere un abbonamento, sia esso mensile o annuale, sarai di certo molto più sicuro. 

 

Abbonamenti personalizzati in coworking indipendenti o di grandi network 

Gli spazi di coworking sono organizzati per accogliere una grande varietà di lavoratori che esprimono diversissime esigenze. Per questo sono anche spesso attrezzati per offrire abbonamenti personalizzati in alcuni casi. Soprattutto quando si tratta di team, startups e aziende. 

Sulla personalizzazione la prima distinzione è fra spazi indipendenti e quelli collegati a grandi network. 

Probabilmente, un coworking parte di una rete internazionale metterà a disposizione dei coworkers maggiori opzioni di abbonamento molto più personalizzabili. Avendo a disposizione anche spazi differenti – possono arrivare ad ospitare intere PMI o offrire ai dipendenti di enti pubblici giornate di smart working – sono più preparati a pacchetti personalizzati. In questi casi e considerati i numeri, si cercherà di stabilire un accordo quanto più personalizzato possibile, prescindendo un po’ dagli abbonamenti più ‘standard’. 

Talvolta, anche nei coworking indipendenti o nei piccoli coworking è possibile strappare qualche personalizzazione al proprio piano di membership. 

Di solito si resta su un piano di accettazione informale delle richieste, ma proprio questo è il bello di questi spazi, dove la prossimità con i gestori dello spazio è quotidiana e può offrire grandi vantaggi. 

 

La qualità dello spazio è maggiore del prezzo 

Adesso che abbiamo analizzato le formule principali di abbonamento in uso nei coworking e atri spazi di lovoro condivisi in Italia, non resta che decidere. 

In questo frangente che sicuramente ti porrai la seguente domanda, prima di scegliere il tipo abbonamento in coworking: mi conviene spendere un pochino in più per un piano di membership che mi sembra conveniente? 

Assolutamente sì. Il coworking non è il fine ultimo del tuo business, ma un mezzo in cui aiutarlo a crescere e migliorare, tramite il tuo impegno, certo, il duro lavoro, e anche grazie alle collaborazioni intelligenti che il coworking ti offre. Non esitare, perciò, a servirtene, una volta individuato il coworking giusto. 

 

Ma adesso tocca a te! 

Quale abbonamento sceglieresti o hai scelto in coworking? 

Scrivicelo nei commenti!

 

  • Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Leggi anche

Cover orange dark green calendar events

Agenda eventi 29 giugno – 5 luglio 2020

Finalmente estate: al mare in montagna, a casa o in ufficio, non perdere gli eventi digitali dai coworking!
Ultimo appuntamento con la nostra Agenda eventi digitali dai coworking per questa stagione. Ultima settimana di giugno: una grande occasione per tenere tutto quello che succede a portata di click!

Leggi Tutto »
Cover illustration calendar green mint

Agenda eventi 22-28 giugno 2020

Giugno: mese di nuovi eventi in coworking!
Continuano gli eventi in coworking per la terza settimana di giugno. Non prendete impegni, perché anche questa volta l’agenda sarà fitta di appuntamenti con community italiane e internazionali! Una grande occasione per tenere tutto quello che succede a portata di click!

Leggi Tutto »

Agenda eventi 29 giugno – 5 luglio 2020

Finalmente estate: al mare in montagna, a casa o in ufficio, non perdere gli eventi digitali dai coworking!
Ultimo appuntamento con la nostra Agenda eventi digitali dai coworking per questa stagione. Ultima settimana di giugno: una grande occasione per tenere tutto quello che succede a portata di click!

Leggi Tutto »

Agenda eventi 22-28 giugno 2020

Giugno: mese di nuovi eventi in coworking!
Continuano gli eventi in coworking per la terza settimana di giugno. Non prendete impegni, perché anche questa volta l’agenda sarà fitta di appuntamenti con community italiane e internazionali! Una grande occasione per tenere tutto quello che succede a portata di click!

Leggi Tutto »

Agenda eventi 15-21 giugno 2020

Giugno: mese di nuovi eventi in coworking!
Continuano gli eventi in coworking per la terza settimana di giugno. Non prendete impegni, perché anche questa volta l’agenda sarà fitta di appuntamenti con community italiane e internazionali! Una grande occasione per tenere tutto quello che succede a portata di click!

Leggi Tutto »

Agenda eventi 08-14 giugno 2020

Nuovo appuntamento settimanale di giugno 2020 con l’agenda degli eventi digitali dei coworking italiani. Una grande occasione per tenere tutto quello che succede a portata di click!

Leggi Tutto »
mood_bad
  • Nessun commento ancora.
  • Aggiungi un commento

    GUARDA I NUMERI DEI COWORKING

    le statistiche navigabili sul mondo del coworking del 2019

    Ic Logo Ww 350.png

    Trovato un bug o errore? Aiutaci a cancellarlo

    Logo transparent two guys chatting

    CONTATTA VIA EMAIL

    Usa questo form esclusivamente per richiedere informazioni o prenotazioni sui servizi offerti dallo spazio. Per ogni altra richiesta scrivi a italiancoworking

    Ic Logo Ww 350.png

    Ti aiutiamo a trovare gli spazi per la tua azienda
    in città o in tutta Italia